PRESENTAZIONE
- Scheda del Paese
- Storia della Bulgaria
- Geografia, economia e politica
NOTIZIE ED EVENTI che si trovano sul web
CONSIGLI ANDANDO IN BG
- come muoversi
- dove dormire
- luoghi da visitare
- ristoranti in Sofia
- clubs, bars, restaurants
- costo della vita in BG
- pensionati italiani in Bulgaria
- mappa del Paese e trova vie
- Inno Nazionale della Bulgaria
ASSISTENZA SANITARIA
- Assistenza sanitaria e turismo sanitario in Bulgaria
TRASFERIRSI IN BULGARIA, cosa bisogna fare
=> le tasse in Bulgaria
=> come ottenere un passaporto bulgaro
=> come si registra una società in Bulgaria
=> aprire un'impresa in Bulgaria
=> imposte fiscali
LA POSTA in Bulgaria
LE BANCHE in Bulgaria
IL SITO del Governo Bulgaro
TEMPERATURA in Bulgaria
SEE BULGARIA
VACANZE in Bulgaria
FOTO ALBUM Bulgaria
DIARIO VIAGGI
- quel treno per Bansko
LE CITTA' DELLA BULGARIA
SOFIA: la Capitale
- GUIDA INFORMATIVA DI SOFIA
- il sito della città di Sofia
- piccola mappa di Sofia
- Teatri, Musei Gallerie d'Arte
- la metropolitana di Sofia
- mappa della metropolitana di Sofia dal 2-4-2015
- i trasporti urbani
- i trasporti extraurbani
- i taxi (consigliati) a Sofia
- la ferrovia (orari treni)
- Aeroporto di Sofia (con A-R del giorno)
- Sofia Airport Center
- foto album di Sofia
ALTRE CITTA' DELLA BULGARIA
I MONASTERI DELLA BULGARIA
- Monastero di Rila
- Monastero di Troyan
- all Bulgarian Monastery
LE MERAVIGLIE DELLA BULGARIA
- Sense of Bulgaria
- Parco Naturale di Belitsa
- Parco Nazionale di Krushuna
- Parco Nazionale del Pirin
- Sito Archeologico di Perperikon
FESTIVITA' E TRADIZIONI POPOLARI
- festività in Bulgaria
- costumi bulgari
- traditional costume, dance & music
- Balkan folk
LA CUCINA BULGARA
- alcune ricette bulgare
- bulgarian food
LA CULTURA BULGARA (cenni)
- i Poeti
- gli Scrittori
- Archeologia, Architettura
- la Pittura
- il Teatro ed il Cinema
- la Musica bulgara
- l'Opera Lirica
- Icone bulgare
CORSO BASE DI LINGUA BULGARA
- files audio
- piccolo dizionario-frasario
ANNUNCI
GUESTBOOK
FORUM
 

TRASFERIRSI IN BULGARIA, cosa bisogna fare

La pagina che inserisco nel sito oggi 06-07-2014 ha l’intento di dare delle informazioni a chi, pensionato o meno, ha intenzione di trasferirsi in questo Paese visto che la crescente difficoltà di poter continuare a vivere in Italia sta spingendo molta gente ad espatriare. Ovviamente in questo sito parlerò di cosa bisogna fare nel caso si abbia intenzione di scegliere come meta di vita la Bulgaria e di cosa bisogna fare per essere in regola con le leggi di questo Paese.

Anzitutto devo precisarvi che tutto quanto andrò qui a scrivere è solo a titolo  indicativo, potrebbero esserci delle omissioni o dimenticanze perché quando ci venni io, marzo del 2002 ovvero ante ingresso della BG in UE, la procedura burocratica per soggiornare in questo Paese a tempo indeterminato era molto diversa. Oggi come oggi, grazie anche al fatto che la Bulgaria è membro dell’Unione Europea, tutto è più semplificato.

Dunque iniziamo con il dire che il fatto di essere la BG membro dell’UE comporta il vantaggio per il cittadino comunitario che vuole entrare in questo Paese di poter presentare alla frontiera autostradale o aeroportuale la sola carta di identità, ovviamente valida per l’espatrio.
Tuttavia la Bulgaria pur facendo parte dell’Unione Europea, non è ancora in area Schengen (libera circolazione dei cittadini comunitari) e quindi sulla carta si potrebbe soggiornare qui 90gg consecutivi, uscire dalla Bulgaria per ritornarvi anche il giorno dopo e soggiornarvi per altri 90gg consecutivi, ovvero 180 giorni all’anno divisi in due tronconi di 90 + 90.

Questo sulla carta, perché visto che alle frontiere non viene più richiesto obbligatoriamente il passaporto e non viene più messo un timbro di ingresso, non si può dimostrare quando si è entrati.

Se però si ha intenzione di trasferirsi definitivamente in questo Paese è bene seguire le regole che impongono le leggi di questo Paese che non sono poi così diverse da qualle che ci sono in Italia.

Innanzi tutto bisogna andare presso l’Ufficio Stranieri della Questura Centrale di Sofia (ul. Maria Louiza 48) e far richiesta di permesso di soggiorno. Per far questo bisogna essere in possesso del proprio passaporto valido (meglio della carta d’identità in questo caso), della dichiarazione di una banca bulgara che si è aperto un c/c con almeno 500 euro (questo per dimostrare che si hanno i mezzi di sussistenza), della fotocopia del contratto di affitto (o di proprietà) di un appartamento per dimostrare che si ha un alloggio dove risiedere. Non è necessario portare delle fotografie perché le stesse verranno fatte in loco.

Nell’arco di una settimana circa, potrete andare a ritirare il vostro permesso di soggiorno per stranieri a “long stay” in Bulgaria che avrà una validità di 10 anni circa. Tale permesso di soggiorno è in sostanza quella che qui chiamano “lichna carta” ovvero la carta d’identità bulgara per stranieri che è un tesserino plastificato, con la vostra foto, simile al nostro codice fiscale. Inoltre avrete un numero per stranieri ed anche un vostro EGN (ovvero codice fiscale) bulgaro.

Tutto questo per soggiornare in Bulgaria a tempo praticamente illimitato ma anche conditio sine qua non per poter fare un cambio di residenza, cioè per essere cancellati dall’Anagrafe italiana e risultare residenti in Bulgaria.

L’iscrizione all’A.I.R.E (Anagrafe Italiani Residenti Estero)  è obbligatoria se si soggiorna fuori dal paese Italia per oltre un anno e comporta i seguenti vantaggi:

1)      – essere in regola con le leggi italiane e con gli accordi internazionali tra i paesi UE:

2)      – aver diritto di poter votare (politiche e referendum) per corrispondenza dall’estero;

3)      – in caso di scadenza della carta dì identità italiana, o del passaporto e della patente auto, ci pensano loro ai rinnovi;

4)   - assistenza informativa per ogni necessità in loco.

 

Comporta il seguente svantaggio:

-          immediata perdita dell’assistenza sanitaria italiana intesa come medico di famiglia e medicine gratuite che passa il Servizio Sanitario Italiano.

Tuttavia, rientrando in Italia per ragioni di vacanza od altro, si può sempre andare all’ASL della propria ex città di residenza e dire “ora mi trovo in Italia per un certo periodo di tempo, ho bisogno del mio medico di famiglia che avevo prima” e verrà dato un cartoncino, valido per in anno, con il quale si potrà usufruire della stessa assistenza sanitaria che si aveva prima.

Per quanto riguarda invece l’assistenza sanitaria italiana nel nuovo paese dove si andrà a vivere il discorso è già stato affrontato in questa pagina .

 

 

p.s.
L’AIRE si trova presso l’ufficio consolare
dell’Ambasciata Italiana di Via Shipka 2, in una stradina che si
trova alle spalle della stessa Ambasciata.
La documentazione da portare per ottenere il
cambio di residenza è descritta nel sito dell’Ambasciata stessa: www.ambsofia.esteri.it/Ambasciata_Sofia/Menu/Informazioni_e_servizi/Servizi_consolari/Anagrafe/

 


 

 leggi anche:
- le tasse in Bulgaria
- come ottenere un passaporto bulgaro
- come registrare una società in Bulgaria
- aprire una impresa in Bulgaria
- imposte fiscali
- come trasferirsi e lavorare in Bulgaria
- elenco commercialisti a Sofia consigliati dall'Ambasciata Italiana

 

 

  

 


=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=