PRESENTAZIONE
- Scheda del Paese
- Storia della Bulgaria
- Geografia, economia e politica
NOTIZIE ED EVENTI che si trovano sul web
CONSIGLI ANDANDO IN BG
- come muoversi
- dove dormire
- luoghi da visitare
- ristoranti in Sofia
- clubs, bars, restaurants
- costo della vita in BG
- pensionati italiani in Bulgaria
- mappa del Paese e trova vie
- Inno Nazionale della Bulgaria
ASSISTENZA SANITARIA
- Assistenza sanitaria e turismo sanitario in Bulgaria
TRASFERIRSI IN BULGARIA, cosa bisogna fare
LA POSTA in Bulgaria
LE BANCHE in Bulgaria
IL SITO del Governo Bulgaro
TEMPERATURA in Bulgaria
SEE BULGARIA
VACANZE in Bulgaria
FOTO ALBUM Bulgaria
DIARIO VIAGGI
- quel treno per Bansko
LE CITTA' DELLA BULGARIA
SOFIA: la Capitale
- GUIDA INFORMATIVA DI SOFIA
- il sito della città di Sofia
- piccola mappa di Sofia
- Teatri, Musei Gallerie d'Arte
- la metropolitana di Sofia
- mappa della metropolitana di Sofia dal 2-4-2015
- i trasporti urbani
- i trasporti extraurbani
- i taxi (consigliati) a Sofia
- la ferrovia (orari treni)
- Aeroporto di Sofia (con A-R del giorno)
- Sofia Airport Center
- foto album di Sofia
ALTRE CITTA' DELLA BULGARIA
=> Balchik
=> Bansko
=> Burgas
=> Gabrovo
=> Golden Sands
=> Nesebar
=> Pleven
=> Plovdiv
=> Ruse
=> Sozopol
=> Sunny Beach
=> Stara Zagora
=> Troyan
=> Varna
=> Veliko Tarnovo
I MONASTERI DELLA BULGARIA
- Monastero di Rila
- Monastero di Troyan
- all Bulgarian Monastery
LE MERAVIGLIE DELLA BULGARIA
- Sense of Bulgaria
- Parco Naturale di Belitsa
- Parco Nazionale di Krushuna
- Parco Nazionale del Pirin
- Sito Archeologico di Perperikon
FESTIVITA' E TRADIZIONI POPOLARI
- festività in Bulgaria
- costumi bulgari
- traditional costume, dance & music
- Balkan folk
LA CUCINA BULGARA
- alcune ricette bulgare
- bulgarian food
LA CULTURA BULGARA (cenni)
- i Poeti
- gli Scrittori
- Archeologia, Architettura
- la Pittura
- il Teatro ed il Cinema
- la Musica bulgara
- l'Opera Lirica
- Icone bulgare
CORSO BASE DI LINGUA BULGARA
- files audio
- piccolo dizionario-frasario
ANNUNCI
GUESTBOOK
FORUM
 

Varna

VARNA
 

Varna è la capitale marinara ed estiva della Bulgaria e terza città del paese. E' una alternativa più che valida (e più economica) al mare della Grecia o della Spagna, sta alla stessa latitudine di Genova, ma d'Estate fa molto più caldo che sulla costa ligure. L'atmosfera di questa città è particolare con il suo mix di gusto medievale, rinascimentale e moderno.
Fondata nel IV sec.a.C dai greci, Varna é chiamata la perla del Mar Nero. Nei dintorni della città c'è il monastero Alagià fondato nel XIII sec. in cui, all'epoca vivevano gli anacoreti della corrente religiosa nota col nome di "esicasmo". In alto nelle rocce si snodano celle monacali dipinti con immagini sacre. Ancora un po' e si vede il golfo di Varna, con le numerose navi ancorate nella rada.
Varna medioevale aveva il compito di difendere l'intera parte settentrionale del regno bulgaro. Nei secoli XI-XII venne costruita una fortezza per proteggere la città dagli invasori turchi.
Varna, capoluogo del distretto a cui da il nome, sorge su un istmo sabbioso tra il lago omonimo e il Mar Nero.
Colonia milesiana col nome di Odessos (VI secolo a.C.), prosperò sotto i Romani, che la fortificarono, e quindi sotto Bizantini e Bulgari come porto commerciale, per importanza paragonabile a quelli di Costantinopoli, Venezia, Dubrovnik. I Turchi, che nel 1393 la conquistarono, ne fecero una base strategico - militare. Dal 1878 è città bulgara. Oggi è per grandezza e rilevanza economica la terza città del paese e il porto principale.
Anche se Varna è nota soprattutto come ‘capitale bulgara delle vacanze, in città e nei dintorni si possono trovare interessanti testimonianze storico - artistiche. La Cattedrale dedicata all’Assunzione della Vergine, tra le chiese più imponenti del paese, è stata edificata negli anni 1880-6 su disegno di Maas (architetto originario di Odessa), per volere del principe Alexander Battenberg. All’interno, sono da notare gli affreschi; la cattedra vescovile e le iconostasi sono autentici capolavori in legno intagliato della cosiddetta scuola di Debar.

La città possiede numerosi musei; il più importante è il Museo Archeologico. Collocato in un edificio neorinascimentale restaurato nel 1983, il Museo Archeologico di Varna contiene oltre 55 mila pezzi, datati dal Paleolitico al Medioevo, che testimoniano la cultura Tracia, slava e bulgara antica.
Si segnalano la collezione di pietre tombali e quella d’icone del Rinascimento bulgaro, anche se l’attrazione principale del museo rimane il tesoro rinvenuto casualmente nel 1972 nella necropoli catolitica (300 sepolture) vicino a Varna, formato da oggetti e gioielli d’oro del IV secolo a.C (si tratta del più antico tesoro aureo del mondo). Tra gli altri musei si ricordano il Museo Nazionale Marittimo, l’Acquario e il Delfinario, situati nel Primorski Park.

Oltre alla necropoli (IV secolo a.C.), appena fuori città si visitano i resti delle terme romane (II secolo d.C.), le più vaste della Bulgaria: rimangono gli archi degli ingressi, frammenti di mosaico e di decorazioni in marmo, colonne con capitelli indicativi della ricchezza architettonica dell’edificio.
Sulla costa subito a nord di Varna si trovano le località balneari più frequentate della Bulgaria: St. Constantine, Golden Sands e Albena.

Anche i dintorni di Varna includono luoghi interessanti, come il monastero rupestre Aladzha (XIII secolo), con celle dipinte e le vicine catacombe usate fino al V-VI secolo, e Pobiti Kamani, uno straordinario fenomeno naturale: gruppi di monoliti calcarei, cilindrici, alti 4-5 m, simili a foreste pietrificate.

 



=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=