PRESENTAZIONE
- Scheda del Paese
- Storia della Bulgaria
- Geografia, economia e politica
NOTIZIE ED EVENTI che si trovano sul web
CONSIGLI ANDANDO IN BG
- come muoversi
- dove dormire
- luoghi da visitare
- ristoranti in Sofia
- clubs, bars, restaurants
- costo della vita in BG
- pensionati italiani in Bulgaria
- mappa del Paese e trova vie
- Inno Nazionale della Bulgaria
ASSISTENZA SANITARIA
- Assistenza sanitaria e turismo sanitario in Bulgaria
TRASFERIRSI IN BULGARIA, cosa bisogna fare
LA POSTA in Bulgaria
LE BANCHE in Bulgaria
IL SITO del Governo Bulgaro
TEMPERATURA in Bulgaria
SEE BULGARIA
VACANZE in Bulgaria
FOTO ALBUM Bulgaria
DIARIO VIAGGI
- quel treno per Bansko
LE CITTA' DELLA BULGARIA
SOFIA: la Capitale
- GUIDA INFORMATIVA DI SOFIA
- il sito della città di Sofia
- piccola mappa di Sofia
- Teatri, Musei Gallerie d'Arte
- la metropolitana di Sofia
- mappa della metropolitana di Sofia dal 2-4-2015
- i trasporti urbani
- i trasporti extraurbani
- i taxi (consigliati) a Sofia
- la ferrovia (orari treni)
- Aeroporto di Sofia (con A-R del giorno)
- Sofia Airport Center
- foto album di Sofia
ALTRE CITTA' DELLA BULGARIA
I MONASTERI DELLA BULGARIA
- Monastero di Rila
- Monastero di Troyan
- all Bulgarian Monastery
LE MERAVIGLIE DELLA BULGARIA
- Sense of Bulgaria
- Parco Naturale di Belitsa
- Parco Nazionale di Krushuna
- Parco Nazionale del Pirin
- Sito Archeologico di Perperikon
FESTIVITA' E TRADIZIONI POPOLARI
- festività in Bulgaria
- costumi bulgari
- traditional costume, dance & music
- Balkan folk
LA CUCINA BULGARA
- alcune ricette bulgare
- bulgarian food
LA CULTURA BULGARA (cenni)
- i Poeti
- gli Scrittori
- Archeologia, Architettura
- la Pittura
- il Teatro ed il Cinema
- la Musica bulgara
- l'Opera Lirica
- Icone bulgare
CORSO BASE DI LINGUA BULGARA
- files audio
- piccolo dizionario-frasario
ANNUNCI
GUESTBOOK
FORUM
 

- luoghi da visitare

luoghi

La bellezza della bulgaria e' impareggiabile; citta', mare, montagna, c'e' tutto!

Non cerchero' di convincervi a parole dello splendore di questa terra, mi limitero' a mostrarvi poche immagini e di fornirvi un link  in cui potrete ammirare il resto di questa rassegna fotografica.

Per non lasciarvi comunque nell'asoluta ignoranza geografica vi indico qualche riferimento: Le citta' piu' importanti? Ma Sofia e Plovdiv naturalmente! Un bel posto di montagna? Quasi ovunque( Vitosha, Borovets, Sredna, Botev e tantissimi altri bellissimi monti). Che dire della meraviglia nazionale che e' il monastero di Rila? Oppure dell'immenso Mar Nero che bagna tutto il lato est del paese e sul quale si affacciano le importanti citta' di Varna e Burgas. 

Per chi comunque desidera qualche dettaglio in aggiunta a queste poche righe ho allegato una piccola descrizione storico-geografica-folkloristica di quello che vi aspetta ( e che vi state perdendo!).

DETTAGLI GEOGRAFICI E STORICI

La Bulgaria è una terra di splendidi monumenti soprattutto monasteri, che rappresentano l'eredità più evidente del Medioevo balcanico. Non a caso è uno dei più antichi Paesi d'Europa, la sua fondazione risale al 681, quando Bisanzio riconobbe la sua esistenza. Le curiosità sono numerose una in particolare è costituita dalle città-museo tipiche dell'età rinascimentale, le più caratteristiche sono Etara e Koprivchtza, disabitate e restaurate come all'epoca, e Melnik a sud-ovest del Paese al confine con la Grecia. Per gli appassionati di itinerari artistico-religiosi, sono previste delle visite ai monasteri tra i quali ricordiamo quello di Rila, miracolo architettonico del X secolo, quello di Batchkovo e di Shipka, il Monastero di Dryanovo, di Preobrazhenski, di Rozhen e il Monastero rupestre di Aladzha. A Sofia, ricca di monumenti e di musei, si può visitare la chiesa di Santa Sofia, la Cattedrale Alexander Nevsky, la Grande Moschea e il Museo Archeologico. Plovdiv, anch'essa di antichissime origini, conserva monumenti di epoca romana e bizantina. A Varna viene conservata una necropoli del III sec. a.C. e le terme romane che testimoniano l'antica storia della città. Veliko Tarnovo infine è considerata una delle città più affascinanti della Bulgaria. folklore ed eventi culturali La festa più suggestiva della Bulgaria è la Festa delle rose, il primo week-end di giugno, in occasione della quale si possono ammirare dei magnifici fiori che rappresentano uno dei prodotti più tipici del Paese. A Karlovo e Sopot (meno di 200 km da Sofia) si celebra in giugno la tradizionale Festa delle Rose, con balli, canti e cortei. La Bulgaria infatti nella Valle delle Rose produce il 70% dell'olio di rose utilizzato dall'industria profumiera del mondo. In settembre si svolge a Plovdiv una caratteristica Fiera. Radici dell'antica civiltà balcanica e incidenze della cultura turco-ottomana, si rinvengono nella passione per la danza e il canto. Il bulgaro è inoltre molto legato alla terra e alla natura, e di conseguenza il folklore, i riti, le credenze rivelano tracce ancora evidenti di tale sentimento. L'arrivo della primavera è celebrato in Tracia con la festa dei cosiddetti "kukeri", la domenica che precede la Quaresima i giovani del villaggio si ritrovano fra loro indossando per l'occasione delle maschere. Formano pertanto un corteo al quale si unisce anche la "kukeritza" ossia un uomo travestito da donna. Il gruppo attraversa tutto il villaggio improvvisando lazzi e rappresentazioni satiriche. Si entra quindi nel vivo dei festeggiamenti verso sera nella piazza principale del villaggio. Il popolo elegge il re che dopo un consistente pasto, viene trascinato dai "kukeri" nei campi a seminare grano con un mastello di legno ricolmo. Il rito si conclude con la simbolica soppressione del re, che incarna, secondo antiche credenze pagane, lo spirito della vegetazione. In occasione del Natale si rinnova una antica tradizione, quella dei "koledari". Anche in questa ricorrenza sono dei giovani ad animare la festa vagando per i villaggi intonando le "kolede", canti rituali che ricordano la nascita di Cristo e, in senso agricolo, il rifiorire della terra. Le feste si protraggono fino a Capodanno, quando nuovi gruppi di giovani "koledari" si diffondono per i villaggi portando gli auguri. Nel primo giorno dell'anno, a conclusione dei festeggiamenti, si benedice la casa, il focolare, il bestiame, accendendo ceppi di legno con funzione propiziatoria.

visita questa pagina



=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=