PRESENTAZIONE
- Scheda del Paese
- Storia della Bulgaria
- Geografia, economia e politica
NOTIZIE ED EVENTI che si trovano sul web
CONSIGLI ANDANDO IN BG
- come muoversi
- dove dormire
- luoghi da visitare
- ristoranti in Sofia
- clubs, bars, restaurants
- costo della vita in BG
- pensionati italiani in Bulgaria
- mappa del Paese e trova vie
- Inno Nazionale della Bulgaria
ASSISTENZA SANITARIA
- Assistenza sanitaria e turismo sanitario in Bulgaria
TRASFERIRSI IN BULGARIA, cosa bisogna fare
LA POSTA in Bulgaria
LE BANCHE in Bulgaria
IL SITO del Governo Bulgaro
TEMPERATURA in Bulgaria
SEE BULGARIA
VACANZE in Bulgaria
FOTO ALBUM Bulgaria
DIARIO VIAGGI
- quel treno per Bansko
LE CITTA' DELLA BULGARIA
SOFIA: la Capitale
- GUIDA INFORMATIVA DI SOFIA
- il sito della città di Sofia
- piccola mappa di Sofia
- Teatri, Musei Gallerie d'Arte
- la metropolitana di Sofia
- mappa della metropolitana di Sofia dal 2-4-2015
- i trasporti urbani
- i trasporti extraurbani
- i taxi (consigliati) a Sofia
- la ferrovia (orari treni)
- Aeroporto di Sofia (con A-R del giorno)
- Sofia Airport Center
- foto album di Sofia
ALTRE CITTA' DELLA BULGARIA
I MONASTERI DELLA BULGARIA
- Monastero di Rila
- Monastero di Troyan
- all Bulgarian Monastery
LE MERAVIGLIE DELLA BULGARIA
- Sense of Bulgaria
- Parco Naturale di Belitsa
- Parco Nazionale di Krushuna
- Parco Nazionale del Pirin
- Sito Archeologico di Perperikon
FESTIVITA' E TRADIZIONI POPOLARI
- festività in Bulgaria
- costumi bulgari
- traditional costume, dance & music
- Balkan folk
LA CUCINA BULGARA
- alcune ricette bulgare
- bulgarian food
LA CULTURA BULGARA (cenni)
- i Poeti
- gli Scrittori
- Archeologia, Architettura
- la Pittura
- il Teatro ed il Cinema
- la Musica bulgara
- l'Opera Lirica
- Icone bulgare
CORSO BASE DI LINGUA BULGARA
- files audio
- piccolo dizionario-frasario
ANNUNCI
GUESTBOOK
FORUM
 

ASSISTENZA SANITARIA

ASSISTENZA SANITARIA ALL'ESTERO: CITTADINI ITALIANI O COMUNITARI TITOLARI DI PENSIONE O RENDITA ITALIANA IN PAESI DELL'UNIONE EUROPEA 

titolari di pensione o rendita italiana o richiedenti la pensione, che trasferiscono la residenza in un altro Paese dell'Unione Europea, devono essere in possesso dell'attestato di diritto Modello S1, così detto Documento Portabile, che sostituisce definitivamente i relativi attestati convenzionali comunitari della serie E 100, secondo i principi e le innovazioni dei Nuovi Regolamenti dell'UE (883-04-987/09). Il Modello S1 garantisce loro la copertura dell'assistenza sanitaria completa anche per i relativi familiari a carico che spostano la propria residenza all'interno dell'U.E., con le stesse modalità previste per il cittadino locale, con oneri a carico dello Stato italiano.

Dal 1° marzo 2012, su richiesta dell'assistito, munito di un valido documento d'identità, l'Azienda per i Servizi Sanitari ha l'obbligo di emettere solo il documento portabile S1 (e non più il modello E121), dopo aver accertato la titolarità di una pensione contributiva erogata da un Ente previdenziale italiano el'assenza del diritto all'assistenza sanitaria a carico dell'altro Paese, dove risiede (Circolare Ministero della Salute prot: DGPROGS/3020/I.3.b/1 dd. 07/02/2012)

Nel caso di doppia pensione (italiana ed estera), di cui una corrisposta dal Paese di residenza, l'assistenza sanitaria viene garantita nel Paese di residenza.
Nel caso in cui non si abbia diritto all'assistenza nel Paese di residenza, lo Stato competente al rilascio dell'attestato di diritto Mod. S1 è lo Stato Membro che eroga la pensione o lo Stato Membro alla cui legislazione l'interessato è stato più a lungo soggetto (art. 24 del Reg. CE 883/2004 - Circolare Ministero della Salute prot. DGRUERI/VI/12881/I.3.b.b/ dd. 22/07/2010).

L'eventuale richiesta di esonero da parte del pensionato all'assicurazione obbligatoria del Paese di residenza non comporta il rilascio del Mod. S1 a carico dello Stato italiano.( Art. 17 bis del Reg. CEE 1408 dd. 14/06/1971).

Documenti necessari:
- documento d'identità valido
- autocertificazione di titolarità di sola pensione italiana contributiva, indicando il numero di categoria e sede INPS competente (se richiedente pensione – indicare la sede INPS presso quale è stata presentata la domanda di pensione)
- attestazione, che dimostri che l'interessato è anagraficamente residente in un altro Paese UE o autocertificazione di richiesta variazione della residenza in un altro Stato UE presso i Servizi Demografici/Anagrafe di un Comune della Provincia di Trieste o per il tramite delle Autorità Consolari o Diplomatiche.

Il Modello S1 viene rilasciato direttamente ad ogni singola persona (anche ogni familiare a caricoavrà il proprio documento personale) e deve essere presentato, ai fini della necessaria iscrizione in regime convenzionale, presso un'Istituzione di Sicurezza Sociale del Paese U.E di nuova residenza, la quale è tenuta ad effettuare il riscontro, notificando, l'avvenuta iscrizione o meno, all'A.S.S. dello Stato competente. (Circolare Ministero della Salute prot. DGPROGS/3020/I.3.b/1 dd. 07/02/2012).

Per supporto nella richiesta di trasferimento dell'assicurazione di malattia per emigrazione (Documento portabile S1) l'interessato può rivolgersi ad un Consolato italiano o ad altra Autorità Diplomatica presente nello Stato di residenza.

Dal 1° maggio 2010, le Istituzioni competenti italiane (Aziende per i Servizi Sanitari) hanno l'obbligo di emettere la Tessera Europea di Assicurazione Malattie (TEAM) ai titolari di pensione italiana (e loro familiari a carico) residenti in un altro Stato Membro e portatori dell'apposito modulo S1, rilasciato sempre dalle Istituzioni competenti italiane. (Nuovi Regolamenti UE 883/04 – 987/09; Circolare del Ministero della Salute prot. DG RUERI/II/5846/I.3.b/1 dd. 30/03/2010).
In attesa di definizione con le competenti amministrazioni le modalità di invio all'estero della TEAM, l'Azienda per i Servizi Sanitari, che ha rilasciato il modello S1, emette, su richiesta dell'interessato, un certificato sostitutivo provvisorio valido anche sei mesi e rinnovabile.
La richiesta potrà pervenire sia per posta ordinaria che via fax o e-mail.
Tale certificato dà diritto agli assistiti a ricevere le prestazioni medicalmente necessarie durante un temporaneo soggiorno in uno Stato UE (Italia compresa) diverso da quello di residenza.(Circolare del Ministero della Salute prot. DG RUERI/II/9004/I.3.b/1 dd. 18/05/2010).

Sedi di riferimento:

UFFICIO CONVENZIONI INTERNAZIONALI
 


fonti
http://www.ass1.sanita.fvg.it/servlet/page?_pageid=71&_dad=pass1&_schema=PASS1&act=2&id=182

http://www.asl-rme.it/index.php?p=1462

=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=