PRESENTAZIONE
- Scheda del Paese
- Storia della Bulgaria
- Geografia, economia e politica
NOTIZIE ED EVENTI che si trovano sul web
CONSIGLI ANDANDO IN BG
- come muoversi
- dove dormire
- luoghi da visitare
- ristoranti in Sofia
- clubs, bars, restaurants
- costo della vita in BG
- pensionati italiani in Bulgaria
- mappa del Paese e trova vie
- Inno Nazionale della Bulgaria
ASSISTENZA SANITARIA
- Assistenza sanitaria e turismo sanitario in Bulgaria
TRASFERIRSI IN BULGARIA, cosa bisogna fare
LA POSTA in Bulgaria
LE BANCHE in Bulgaria
IL SITO del Governo Bulgaro
TEMPERATURA in Bulgaria
SEE BULGARIA
VACANZE in Bulgaria
FOTO ALBUM Bulgaria
DIARIO VIAGGI
- quel treno per Bansko
LE CITTA' DELLA BULGARIA
SOFIA: la Capitale
- GUIDA INFORMATIVA DI SOFIA
- il sito della città di Sofia
- piccola mappa di Sofia
- Teatri, Musei Gallerie d'Arte
- la metropolitana di Sofia
- mappa della metropolitana di Sofia dal 2-4-2015
- i trasporti urbani
- i trasporti extraurbani
- i taxi (consigliati) a Sofia
- la ferrovia (orari treni)
- Aeroporto di Sofia (con A-R del giorno)
- Sofia Airport Center
- foto album di Sofia
ALTRE CITTA' DELLA BULGARIA
=> Balchik
=> Bansko
=> Burgas
=> Gabrovo
=> Golden Sands
=> Nesebar
=> Pleven
=> Plovdiv
=> Ruse
=> Sozopol
=> Sunny Beach
=> Stara Zagora
=> Troyan
=> Varna
=> Veliko Tarnovo
I MONASTERI DELLA BULGARIA
- Monastero di Rila
- Monastero di Troyan
- all Bulgarian Monastery
LE MERAVIGLIE DELLA BULGARIA
- Sense of Bulgaria
- Parco Naturale di Belitsa
- Parco Nazionale di Krushuna
- Parco Nazionale del Pirin
- Sito Archeologico di Perperikon
FESTIVITA' E TRADIZIONI POPOLARI
- festività in Bulgaria
- costumi bulgari
- traditional costume, dance & music
- Balkan folk
LA CUCINA BULGARA
- alcune ricette bulgare
- bulgarian food
LA CULTURA BULGARA (cenni)
- i Poeti
- gli Scrittori
- Archeologia, Architettura
- la Pittura
- il Teatro ed il Cinema
- la Musica bulgara
- l'Opera Lirica
- Icone bulgare
CORSO BASE DI LINGUA BULGARA
- files audio
- piccolo dizionario-frasario
ANNUNCI
GUESTBOOK
FORUM
 

Veliko Tarnovo

VELIKO TARNOVO

Veliko Tarnovo (la più importante delle ex capitali) è una città della Bulgaria settentrionale con circa 66.000 abitanti. Situata sulle sponde rocciose del fiume Jantra è capoluogo dell'omonima regione (oblast) ed è un importante nodo per le vie di comunicazione, dispone di un aeroporto ed è sede di diverse industrie alimentari, manufatturiere e tessili.

Veliko Tarnovo è stata capitale della Bulgaria dal 1185 al 1393 (Secondo impero bulgaro) col nome di Tarnovgrad, e di nuovo dal 1878 al 1879, quando la prima Assemblea Nazionale bulgara spostò la capitale a Sofia. A volte viene citata anche come Tarnov o Tarnovo.

 

Storia

 

Le prime tracce di insediamenti risalgono ad epoca preistorica e al periodo dei traci, i romani fortificarono la zona (fino al VI secolo), seguirono i bizantini e in seguito slavi e bulgari.

Nel 1185 Asen e Todor, due boiari della cittadina e futuri zar, istigarono il popolo alla lotta contro Bisanzio che due anni dopo dovette riconoscere l'indipendenza della Bulgaria nord-occidentale. Veliko Tarrnovo divenne capitale del Secondo Impero bulgaro e Asen venne incoronato sovrano, tra il XIII e il XIV secolo abbe un periodo di grande splendore. Gli zar si insediarono nella cittadella di Carevec e la città divenne un importante centro politico culturale e religioso dell'impero, vi si insediarono commercianti, artigiani ma anche numerosi artisti i manoscritti e le miniature della scuola di Tarnovo e del monastero di Kilifarevo sono custoditi in diverse biblioteche mondiali.

Il 17 luglio1393 dopo tre mesi di assedio la città venne conquistata dai turchi e rasa al suolo.

Nei secoli successivi la città, chiamata all'epoca Tarnovgrad, fu sede di due sollevazioni contro il dominio turco, la prima nel 1598 (prima sollevazione di Tarnovo) e la seconda nel 1686 (seconda sollevazione di Tarnovo) nessuna delle due ebbe successo e Tarnovgrad rimase sotto il dominio ottomano fino al XIX secolo quando i movimenti di affermazione dell'identità nazionale e culturale portarono alla nascita di un movimento indipendentista che aveva come obiettivo la creazione di una chiesa bulgara ed uno stato indipendente. Tra il 1875 e il 1876 vi furono alcune sollevazioni in città, il 23 aprile1876 ebbe luogo la cosiddetta sollevazione di aprile che rappresentò l'inizio della fine dell'occupazione ottomana, poco dopo ebbe luogo la guerra turco-russa (1877 - 1878).

Il 7 luglio1877, il generale russo Josif Vladimirovic Gurko liberò Veliko Tarnovo ponendo fine a 480 anni di dominazione ottomana. L'anno successivo il Trattato di Berlino costituì, sul territorio compreso fra il Danubio e i monti Balcani, il Principato di Bulgaria con capitale Veliko Tarnovo.

Il 17 aprile del 1879 la prima Assemblea Nazionale si riunì nella città per ratificare la costituzione dello stato, nota come Costituzione di Tarnovo il cui primo atto fu quello di trasferire il Parlamento a Sofia, l'attuale capitale. In onore del passato della città Ferdinando I scelse la Chiesa dei Quaranta Martiri a Veliko Tarnovo come luogo in cui dichiarare la completa indipendenza della Bulgaria (15 ottobre1908).

Nel 1965, la città, chiamata fino a quel momento Tarnovo fu rinominata in Veliko Tarnovo (Grande Tarnovo).

(tratto da Wikipedia )

 

 

Altre notizie nel sito della città in inglese ed in lingua bulgara.



=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=